Crea sito

Zelten

Visione consentita con un adulto
Zelten – è un dolce tipico della tradizione natalizia, un pane fruttato che viene preparato in Trentino Alto Adige, dalle antiche origini contadine che veniva realizzato quando c’era maggiore disponibilità di frutta secca e disidratata, ingredienti che per quanto autoprodotti restavano ricchi e preziosi, riservati quindi alle occasioni speciali.
Se amate scoprire e sperimentare i dolci della tradizione ricchi di frutta, allora per voi la Torta rovesciata alle Banane oppure Torta caprese al Pistacchio, sono tutti squisiti e da provare almeno una volta.

Zelten
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione40 Minuti
  • Tempo di riposo12 Ore
  • Tempo di cottura35 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

PER IL DOLCE

  • 150 gfichi secchi (sminuzzati )
  • 150 guvetta
  • 50 gdatteri (denocciolati e tritati)
  • Mezzolimone (scorza grattugiata )
  • Mezzaarancia (scorza grattugiata )
  • 100 ggrappa
  • 150burro (morbido)
  • 100 gzucchero a velo (semolato)
  • 2uova
  • 150 gfarina 00
  • 50 gfarina di segale
  • 10 glievito in polvere per dolci
  • 150 gnoci (sgusciate)
  • 50 gpinoli
  • 50 gmandorle (a lamelle)
  • 50 gnocciole (tritate grossolanamente)
  • 150 gcanditi (misti)
  • 1 pizzicosale

PER DECORARE

  • 2 cucchiainimiele di acacia
  • 1 cucchiaioacqua
  • q.b.mandorle pelate
  • q.b.gheriglio di noce
  • q.b.ciliegie (e frutta candita a piacere)

Strumenti

  • 1 setaccio
  • 1 spatola
  • 1 Recipiente
  • 1 pentolino
  • 1 frusta a mano

Preparazione

Lo zelten è un dolce tipico della tradizione natalizia, un pane fruttato che viene preparato in Trentino Alto Adige.
È un dolce dalle antiche origini contadine che veniva realizzato quando c’era maggiore disponibilità di frutta secca e disidratata, ingredienti che per quanto autoprodotti restavano ricchi e preziosi, riservati quindi alle occasioni speciali.
  1. frutta secca a macerare nella grappa

    Il giorno precedente a quando intendete cuocere lo zelten, dovete mettere la frutta secca a macerare nella grappa. Fate rinvenire l’uvetta in una ciotola con acqua tiepida, lasciandola in ammollo per almeno un quarto d’ora. Quando si sarà ammorbidita scolatela, strizzatela leggermente e mettetela in un recipiente insieme ai datteri e ai fichi tagliuzzati, i canditi, la scorza di arancia e di limone grattugiate finemente. Aggiungete la grappa, mescolate, coprite e lasciate macerare per almeno 12 ore. Trascorso il tempo necessario lavorate il burro con lo zucchero fino a quando risulterà spumoso.

  2. Incorporatevi le uova e amalgamate perfettamente. Setacciate le farine con il lievito e il sale e unite all’impasto precedente, lavorate il tutto con una spatola fino a ottenere un impasto liscio e omogeneo.

  3. la frutta

    Aggiungetevi la frutta preparata la sera prima, le nocciole e i gherigli di noce tritati, le mandorle a lamelle. Mescolate molto bene in modo da distribuirli in maniera omogenea. Versate l’impasto in uno stampo a cerniera da 22 cm rivestito con carta forno e livellate con il dorso di un cucchiaio. Decorate a piacere con la frutta secca prescelta e cuocete in forno preriscaldato a 180°C per circa 35-40 minuti o comunque fino a quando la superficie non risulterà brunita.

  4. Sfornate il dolce e fatelo riposare

    Sfornate il dolce e fatelo riposare una decina di minuti prima di sformarlo. Nel frattempo fate scaldare il miele con l’acqua in un pentolino e usatelo per spennellare la superficie del dolce ancora caldo.

  5. lo zelten

    Fate raffreddare lo zelten completamente e servitelo.

Come sempre accade per le specialità che sono strettamente radicate nel territorio, è piuttosto difficile individuare una ricetta canonica. Si può fare una distinzione di massima tra il zelten trentino (sì, proprio con l’articolo “il”) che contiene un po’ meno frutta rispetto alla quantità di pasta, e quello sudtirolese che contiene una percentuale di frutta molto superiore, subito presente al palato. Differenze si denotano anche nelle forme e spessore del dolce. Che sempre, comunque, viene decorato graziosamente con le mandorle e i canditi a riprodurre cuori o piccoli fiori.
Oggi è piuttosto comune trovare zelten durante tutto l’anno nei panifici e nelle pasticcerie locali. Prepararlo in casa, però, non è affatto difficile. Si conserva benissimo per molti giorni, tanto che da tradizione si realizza anche in anticipo di una settimana rispetto alle Feste. Realizzato in piccole forme è anche un regalo di buon augurio che sarà sicuramente apprezzato.

Vota al Zelten

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Ti potrebbe interessare anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.