Sfida del cimitero delle zucche

Clash of Clans – sfida del cimitero delle zucche, in questo tutorial vi mostreremo come completare questa sfida, ovviamente vi mostreremo un tipo di attacco in rapporto ad una moltitudine di combinazioni possibili, a nostro avviso questo è il più semplice di tutti.
Ti potrebbe interessare anche Sfida della qualificazione di Agosto e la Sfida del 9° Clashversario, ma anche Sfida della città infernale, e tante altre novità qui!

Strumenti

Questo attacco ovviamente utilizza le uniche truppe messe a disposizione, cioè:

Truppe e pozioni disponibili:

  • 40 Barbari con il casco da zucca
  • 1 Super Bocciatore
  • 3 Valchirie
  • Reali
  • 1 Cura
  • 2 Invisibilità

Istruzioni

SFIDA del CIMITERO DELLE ZUCCHE

  • Sfida del cimitero delle zucche 1

    Iniziamo subito mettendo un super bocciatore nell’angolo in basso a destra, vicino la capanna del costruttore. Con buone probabilità riuscirà ad eliminare anche le due torri bombardiere.

  • Sfida del cimitero delle zucche 2

    Successivamente posizioniamo la Queen sull’arco X, in questo modo riuscirà ad eliminare tutte le difese in basso nell’angolo sinistro.

  • Sfida del cimitero delle zucche 3

    Arrivati a questo punto lanciamo i reali asieme ad una ventina di barbari. A copertura posizioniamo una cura e un’ invisibilità. E dopo qualche secondo utiliziamo anche l’abilità del King e del Gran Sorvegliante.

  • Sfida del cimitero delle zucche 4

    Nel frattempo che le truppe eliminano gran parte delle difese, mettiamo due valchirie sul punto dove inizialmente avevamo messo il super bocciatore. In questo modo le valchirie elimineranno gran parte degli scheletri e le torri bombardiere.

  • Sfida del cimitero delle zucche 5

    Una volta distrutto il municipio, ci basterà schierare le ultime truppe rimaste e goderci le tre stelle finali.

Metti un Like – sfida del cimitero delle zucche

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 votes, average: 5,00 out of 5)
Loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.