Muschio di Java

COD. 12228
4,00€

4,00€

Muschio di Java
Vesicularia dubyana, noto come muschio di Java o muschio di Singapore, è una specie di muschio originaria dell’Asia. È comune nel commercio di acquari. La specie è stata chiamata in onore del botanico Jean Étienne Duby.

Per ulteriori foto/chiarimenti….

 
oppure manda una e-mail

Invia una e-mail al venditore e acquista il prodotto!

Copia l’indirizzo e-mail del venditore ed inviagli un messaggio privato utilizzando la tua casella di posta. HappyVideo non è responsabile di eventuali problematiche riguardanti la trattativa di vendita essendo quest’ultima privata, in quanto la transazione avviene al di fuori della piattaforma di HappyVideo.

COD: 12228 Categorie: ,

Descrizione

Muschio di Java

Vesicularia dubyana, noto come muschio di java o muschio di Singapore, è una specie di muschio originaria dell’Asia. È comune nel commercio di acquari. La specie è stata chiamata in onore del botanico Jean Étienne Duby.

Caratteristiche del Muschio di Java

Il Muschio java si adatta bene a qualsiasi condizione e risulta essere il meno esigente dei muschi da acquario. Per questo motivo riesce a decorare senza troppa fatica radici e rocce, a rivestire tronchi e a coprire qualsiasi installazione presente in acquario seppur non abbia una tenuta sempre molto stabile. Per questo motivo, almeno per i primi tempi, il muschio va sempre tenuto fermo con del filo di cotone, con del nylon o una lenza da pesca. La cosa che accomuna tutti i muschi è la necessità iniziale di essere fissati ad un supporto di crescita. Qualche esempio, piccoli sassi, rocce, cocci di terracotta. Questo è utile anche per evitare una crescita senza controllo che porterebbe la maggioranza dei cespugli a rovinarsi. Se si ha la necessità di legare muschi a strutture già presenti in vasca che è difficile asportare momentaneamente, il consiglio è di abbassare il più possibile il livello dell’acqua. In questo modo le strutture tenderanno ad emergere e sarà possibile legare il muschio. Nel caso questa procedura non dovesse essere possibile, si può tentare allora di lavorare sotto acqua armandosi degli strumenti giusti e di molta pazienza.

Coltivazione del Muschio di Java

La coltivazione dei muschi è una fase importante e delicata. Risulta essere fondamentale, infatti, evitare variazioni violente ai parametri dell’acqua in quanto i muschi potrebbero fermare la loro crescita anche per lunghi mesi. I cambiamenti sono consentiti, ma occorre che avvengano con una certa gradualità e senza stress eccessivi. Per questo motivo, almeno una volta a settimana andrebbero eseguiti dei test per misurare i principali parametri dell’acqua e rendersi così conto se l’acquario è biologicamente stabile e se i pesci e le piante vivono in un ambiente sano e consono. Il Muschio Java non ha la capacità di ricavare il carbonio dai bicarbonati. Per questo motivo ha bisogno di una fornitura costante di carbonio inorganico e dunque di CO2 con un valore ottimale che corrisponde a 20 o 30 mg/l. Sono poi da evitare anche forti sbalzi di pH. A questo proposito, l’intervallo di pH che favorisce un corretto sviluppo del Muschio Java è compreso tra 6,5 e 7,5. Per quanto riguarda la temperatura, il Muschio java preferisce un intervallo che va tra 20 e 28 gradi. La temperatura ottimale è per la precisione tra 22 e 24 gradi.
Per maggiori approfondimenti consulta AcquarioinCasa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com