Bollettino Covid-19: i casi in Italia alle ore 18 del 19 aprile

Visione consentita ai minori

Covid-19, il bollettino di oggi 19 aprile 2021 –  oggi si registrano 8.864 nuovi casi positivi su appena 146.728 tamponi. 316 le vittime in un giorno. Gli attualmente positivi sono 493.489 (-11.122 rispetto a ieri), mentre i guariti e dimessi dall’inizio della pandemia sono 3.268.262 (+19.669). Le regioni con più casi sono la Campania (1.334 casi), Sicilia (1.123) e Lombardia (1.040). Negli ospedali sono 3.244 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, in calo di 67 unità rispetto a ieri nel saldo giornaliero tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 141 (ieri 163). Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 23.742 persone, in aumento di 94 rispetto a ieri.

Intanto seguiremo le ultime notizie in arrivo dalle regioni in vista delle riaperture previste in particolar modo da lunedì prossimo per i territori in fascia gialla secondo la prossima ordinanza del ministro Speranza prevista come di consueto venerdì dopo il monitoraggio della cabina di regia. 

Bollettino Covid-19 i casi in Italia alle ore 18 del 19 aprile

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)

Loading...

Vedi anche il bollettino precedente 18 aprile 2021.

Guarda anche la lista completa mese per mese di tutti i bollettini Covid-19, giorno per giorno, utile per una ricerca scolastica, uno studio statistico, ecc.

Top List Bollettini Covid-19 – Anno 2020:

Top List Bollettini Covid-19 – Anno 2021:

Bollettino Covid-19 del 19 aprile della Protezione Civile

  • Nuovi casi: 8.864
  • Casi testati: 51235
  • Tamponi (diagnostici e di controllo): 146.728
    • molecolari: 90179 di cui 8635 positivi (9.57%)
    • rapidi: 56549 di cui 228 positivi
  • Attualmente positivi: 493.489
  • Ricoverati: 23.742
  • Ricoverati in Terapia Intensiva: 3.244, 141 nuovi ingressi
  • Totale casi positivi dall’inizio della pandemia: 3.878.994
  • Deceduti dopo Covid test positivo: 117.243
  • Totale Dimessi/Guariti: 3.268.262
  • Vaccinati: 4.468.690 (15.243.980 dosi somministrate) 
    si tratta del 88% delle 11.845.080 dosi consegnate da Pfizer e delle 1.320.400 consegnate da Moderna al 19 aprile. La campagna vaccinale dedicata agli over 80 non in Rsa ha coinvolto oltre 5.142.580 i “nonni” che hanno avuto almeno una dose del vaccino Pfizer/Moderna. Con i 4.157.600 vaccini AstraZeneca destinati alla fase 3 sono stati coinvolti 237mila uomini delle forze armate e 1.134.544 docenti e non docenti del personale scolastico. Sul sito del Governo il report aggiornato dei vaccini. Ieri somministrate 230.537 dosi (di cui 51mila seconde dosi) rispetto alle 300mila auspicate dal piano vaccinale. È in corso la distribuzione delle oltre 400 mila dosi di vaccino Moderna arrivate ieri sera all’hub nazionale di Pratica di Mare
bollettino coronavirus oggi 19 aprile 2021

I focolai di coronavirus: i dati regione per regione

In attesa di conoscere intorno alle 17:00 i numeri del bollettino coronavirus comunicati dal Ministero della Salute, vediamo gli aggiornamenti in diretta dalle singole regioni iniziando dalle situazioni più calde.​

Di seguito le zone in area rossa*:

  • Valle d’Aosta: —
  • Puglia: 584 nuovi casi e 46 decessi. Forte flessione dei test (appena 6.130). Saldo ospedalizzati: -17 (2.157)
  • Sardegna: 199 nuovi casi e 2 decessi. Saldo ospedalizzati: ti +3 (61), ricoveri +1 (367)  

*Che cosa si può fare in zona rossa.
Gli spostamenti permessi solo per validi motivi dalle 5 alle 22, sempre con autocertificazione. Vietato anche andare i visita dagli amici/parenti. Chiuse anche le scuole materne ed elementari

Di seguito le zone in area arancione**:​

  • Piemonte: 687 nuovi casi e 33 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -5 (283), ricoveri -55 (3.045)
  • Liguria: 202 nuovi casi e 7 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (75), ricoveri +11 (673) 
  • Lombardia: —
  • Trentino: 13 nuovi casi. Saldo ospedalizzati: Tti (28), ricoveri +4 (133)
  • Alto Adige: —
  • Veneto: —
  • Friuli Venezia Giulia: 32 nuovi casi e 10 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti (52), ricoveri (371)
  • Emilia Romagna: 877 nuovi casi e 32 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti -1 (296), ricoveri +30 (2.256)
  • Marche: 656 nuovi casi. Saldo ospedalizzati: Ti -8 (88), semi intensiva +5 (175) , ricoveri +1 (393). 
  • Toscana: 771 nuovi casi e 31 decessi.  Saldo ospedalizzati: Ti +3 (273), ricoveri +49 (1.850)  
  • Umbria: —
  • Abruzzo: 97 nuovi casi e 6 decessi.  Saldo ospedalizzati: ti -4 (52), ricoveri +8 (514)
  • Lazio: 950 nuovi casi e 38 decessi. Saldo ospedalizzati: ti -5 (370), ricoveri (2.753)
  • Campania: 1.334 nuovi casi e 35 decessi. Saldo ospedalizzati: Ti +6 (150), ricoveri +7 (1.536)
  • Molise: —
  • Basilicata: —
  • Calabria: —
  • Sicilia: —
  • **Che cosa si può fare in zona arancione.
    Gli spostamenti sono permessi dalle 5 alle 22 ma con autocertificazione; sarà vietato uscire dal proprio comune. I bar e ristoranti sono chiusi tutto il giorno, consentito l’asporto. Aperti invece i negozi, i parrucchieri e i centri estetici. Consentito lo sport non di contatto come il tennis
  • Qui potete scaricare il modulo di autocertificazione per gli spostamenti 

Le zone in area gialla***:

***Che cosa si può fare in zona gialla.
Da lunedì 15 marzo e fino al 30 aprile la zona gialla è sospesa: valgono pertanto le prescrizioni della zona arancione. Per domani e Domenica, ultimi giorni in area gialla, sarà possibile muoversi dalle 5 alle 22. Nei bar consentito l’asporto fino alle 18. Ristoranti aperti fino alle 18 poi solo asporto o consegna a domicilio. Sarà possibile frequentare i musei ma non nei festivi (fino al 27 marzo). Consentito spostarti in visita a parenti e amici al massimo in due persone più gli under 14 e eventuali disabili a carico. Restano sospesi gli spostamenti tra le regioni anche dello stesso colore

Le zone in area bianca****:

****Che cosa si può fare in zona bianca.
Non vale la prescrizione del nuovo Dl 12 marzo. Inoltre secondo quanto prescritto dal Dpcm 2 marzo decade il coprifuoco. Le attività di ristorazione avranno la possibilità di apertura serale fino alle 23, i bar fino alle 21. Aperti nei fine settimana anche i centri commerciali. Riaprono musei, teatri, cinema, palestre, piscine e università.

Per conoscere le restrizioni

Per saperne di più

Consulta le tabelle – Bollettino Covid-19 del 19 aprile

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.